Recensione: Pulvis – First Dive – Per Music Coast To Coast

Forse la musica non ha nome, forse non ne ha bisogno Probabilmente non è altro che una sensazione indefinita capace di provocarne, di accenderne altre mille. Forse la musica non è espressione inserita in una gabbia di regole, forse è libertà, massima. E non importa se viene creata attraverso un computer o le corde di una chitarra, non fa niente se è contaminata, o purissima, la musica è il primo respiro da cui si dipanano milioni di emozioni, uniche, diverse. Continua a leggere

Annunci

Recensione: Lùmina 2, il disegno che divora la parola – per Fumettologica

Non si tratta certo di una sorpresa, visto che il seguito di Lùmina era stato promesso ancora prima della stampa del capitolo iniziale. Dopo due anni dall’uscita del primo tomo, la coppia Tenderini-Cavallini, fondatori del laboratorio creativo Tatai lab, porta a compimento – sempre attraverso un crowdfunding – Lùmina #2. Un volume più imponente per numero di pagine rispetto al suo predecessore, e che ha sulle proprie spalle il compito di dare, finalmente, concretezza alla misteriosa – e vaga – trama del capitolo iniziale. Continua a leggere

I fiori del giorno, di Beatrice Morra – per Grado Zero

Nel 2017, in un’epoca in cui il mondo editoriale ha regole ben precise e stabilite, rischiose da infrangere, ci vuole davvero coraggio a esordire con una raccolta di racconti invece che con la classica opera prima di stampo romanzesco. Ci vuole coraggio poiché, si sa, i racconti in libreria non li compra più nessuno, le raccolte – soprattutto quelle di esordienti – non si leggono più. Continua a leggere

Recensione: Godblesscomputers – Solchi – per MCTC

È incredibile pensare alla quantità di materiale che Godblesscomputers ha messo in campo con questo disco. Solchisuona da Dio, c’è davvero di tutto.
Terzo album in studio per Lorenzo Nada, l’artista di Ravenna che dopo Veleno (Fresh YO! / White Forest, 2014) e Plush & Safe (La Tempesta International / Fresh YO!, 2015), presenta al pubblico ben sedici tracce che compongono Solchi, edito per La Tempesta International / Fresh YO! Continua a leggere

Recensione: Hammock – Mysterium – per Music Coast To Coast

L’approccio all’ambient e al post rock non è facile. Non esiste un vasto pubblico che “impazzisce” per sonorità rilassanti, intime. La musica, spesso e volentieri, viene collegata ad un tipo di energia connessa con il movimento, la frenesia, il dinamismo; qui, in questa sfera ovattata che tale genere crea l’energia flusce, ma in modo diverso, attraversando le ossa, donando pace. Si tratta pur sempre di energia, vero? Forse solo di un tipo più difficile da comprendere. Continua a leggere