Report Live: Nadir – 2° serata – per Music Coast To Coast

Se la prima non va, si spera nella seconda. Se nemmeno quella riesce, forse c’è qualcosa che non è andato nel verso giusto, forse c’è bisogno di riflettere, di ragionare, di rimodulare e di fare anche un minimo di autocritica.

Nadir \ Napoli Direzione Opposta Festival, questo è il nome della rassegna musicale che da ormai tre anni si svolge nel quartiere di Soccavo a Napoli. Enormi sono gli sforzi che si compiono durante tutto l’anno, numerose sono le carte in tavola che si svelano, per poter realizzare una tre giorni di musica di alto livello, almeno sulla carta. Parlando del primo giorno del festival, abbiamo posto l’accento sulle possibili cause del ripetuto flop di questa manifestazione. Qui non apriremo ulteriori polemiche, non approfondiremo punti già sviscerati in più di 800 parole. Qui ci concentreremo prettamente sugli aspetti tecnici-musicali-culturali che hanno caratterizzato la seconda serata del Nadir, un giorno particolare, un giorno strano, che apre, nel suo microcosmo, gli occhi su una realtà più grande e ben evidente – a meno che non si finga di esser ciechi.

Sono state cinque le band ad alternarsi sul palco del Palazzetto polifunzionale di Soccavo: Fugama, Luk, /Handlogic, Birthh e Mecna. Cinque nomi di diversa caratura, diverso genere, che hanno pesato molto anche sul risultato finale in senso di presenza di pubblico.

L’articolo continua su Music Coast To Coast

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...