Ho ucciso le parole

Ho ucciso le parole,
Ho bruciato la loro casa,
Il fuoco ha mangiato i fogli di carta,
I quaderni, le pareti,
La loro dimora accogliente,

Sono sparite nel calore
Tutte le foto cadute dai chiodi,
Volti felici sciolti nelle fiamme,
I miei ricordi.
Voi e me.

Ho ucciso il giorno prima
Senza essere nel domani.
Mi restano poche cose,
Un sorriso ingenuo; un eco lontano
Di una profonda amicizia,

Nella scatola che ho salvato
C’è ancora il tuo odore,
La risata del Leone,
Le promesse della bora,
La mia voglia di cambiare,

Ho ucciso le mie vecchie parole,
Ma sono vivo,
Il corpo ferito, l’anima respira.
Sporco di cenere, ricomincio da me,
Nuovo inchiostro scorrerà tra le mie dita.

Annunci

15 thoughts on “Ho ucciso le parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...