Reportage live: Canova + Colombre + Galeffi @ Monk Roma – per MCTC

La scena è cambiata, la musica pure, non c’è molto da dire: bisogna rimanere curiosi e desiderosi di conoscere, capire, interpretare.

Ventidue aprile, il Monk suona indie, sarebbe stato un buon titolo, ma il termine indipendente è soltanto una definizione di passaggio che sparisce quando si cade nel dimenticatoio o quando si esce fuori dal circuito per entrare in uno più grande, quello che gli artisti “indipendenti” di dieci anni fa hanno oramai conosciuto bene, alcuni rimanendo “corrotti” altri, invece, no.

Ventidue aprile, sabato, Monk, Roma. Serata calda dopo il gelo dei giorni scorsi. Ci sono tre artisti pronti ad esibirsi dal vivo, due giocano in casa e il terzo viene da fuori. Galeffi e Colombre, e poi i Canova.

Tutti agli esordi discografici (Colombre, con questo progetto, è al suo primo disco, Galeffi sta per farlo uscire), tutti spinti da etichette indipendenti che sanno bene come fare il loro lavoro, tutti seguiti da un pubblico caloroso, affezionato probabilmente più all’idea stessa portata avanti da questo tipo di scena musicale, un’idea di condivisione sia sonora che tematica, che ai gruppi stessi. È un pubblico da sold out, c’è da dirlo. Questo genere di musica, questi artisti, riescono a raccogliere intorno a sé un circuito di persone non indifferente, e anche la location fa la sua parte: il Monk è un luogo impeccabile, un posto ideale dove assistere ad un concerto, sia per l’acustica, curata nei dettagli, sia per la selezione che durante l’anno porta avanti, variegata e poliedrica.

L’articolo continua su Music Coast To Coast

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...