5 consigli per promuovere il tuo libro attraverso i social

Scrivere un libro non basta, il gioco non è finito nel momento in cui si chiude per sempre il volume con l’ultimo punto. È proprio da quel momento che il lavoro vero, e con esso le difficoltà, comincia.

 

Per prendere vita, un libro deve fare i conti con l’editore, e poi l’editor (che son figure diverse), poi il correttore di bozze, la stampa, il direttore commerciale, la distribuzione, le librerie, l’ufficio stampa, i giornali, e infine il pubblico.

Per poter respirare forte e far sentire a tutti il suo valore, un libro deve compiere un percorso molto lungo, a volte tortuoso. I social sono un ottimo mezzo per rendere questo tragitto meno difficile.

Ma attenzione, nonostante il buon uso di ogni mezzo (social, stampa, etc.), nonostante la qualità di un libro, nonostante il giusto compimento di tutte le fasi, un libro non sempre avrà il riscontro che ci aspettiamo. L’ultimo giudice è il pubblico.

Dice Giulio Perrone che:

I libri sono figli ribelli. Un libro che sembrava il figlio più timido, troppo fragile per farsi largo nel mondo, può essere quello che alla lunga sorprende; e così il figlio più tronfio, la cui arroganza abbiamo alimentato, può rischiare di essere ignorato da tutti, di non essere invitato a nessuna festa. I libri, di carta o di qualunque materia siano fatti, sembrano dotati dei pregi, dei difetti e dei limiti degli esseri umani.

Ma possiamo dare una mano al nostro libro a spiccare il volo. Usando i social. Ecco 5 consigli per promuovere un libro attraverso i social:

copertina-per-immagine-art-social-media

1 – Non creare canali social dedicati al libro, altrimenti quando ne scriverai un altro dovrai fare di nuovo lo stesso lavoro, impiegando così più tempo e più forze, spezzettando il tuo pubblico potenziale, ricevendo meno consensi. Crea canali Social dedicati all’autore, quindi a te stesso.

2 – Crea contenuti visivi. Un’immagine parla dieci volte meglio di una frase. (È strano dirlo, parlando di libri, ma è così).

3 – Utilizza gli hashtag giusti per il social giusto. Twitter e Instagram sono i social dominanti in questo caso, e l’utilizzo degli hashtag giusti, allegati ad immagini e a brevi frase ad effetto, può fare la differenza nel raggiungimento di un pubblico molto vasto.

4 – Non spammare. L’uso dei social deve essere continuo ma modesto. Diffondere tutti i giorni i propri lavori su gruppi dedicati, il tag eccessivo, l’essere monotematici, logorano il potenziale lettore infastidendolo invece che incuriosendolo. Meglio la qualità che la quantità.

cuore5 – Metti un po’ di stesso e dei tuoi pensieri personali in ciò che condividi. La sterilità da automa non è mai un male. Sei uno scrittore/editore, le persone vogliono sentire il contatto con la tua sensibilità.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...