Piuma di Corvo (ora anche una poesia)

Mi tremano le mani,
Indosso guanti di porpora,
Vestiti sporchi di rosso.
Sul ciglio della strada,
M’illumina una luce,
La falce sorridente osserva.
I polsi crepe di sangue,
Ho reciso ogni legame,
Accartoccio le mie ali di carta.
Mi sono cadute le penne,
Strumenti privi di vita,
Scolorite, usurate dal tempo.
Non posso più volare,
Piuma di corvo senza manto,
Nudo, vittima di me stesso.
Il cielo mi ha esiliato,
Sono confinato al suolo,
Cade per sempre Icaro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...