Ho consumato le dita

Ho consumato le dita
A furia di mettere nero su bianco,
Lettere, parole, poesie, pensieri,
Che i tuoi occhi non leggeranno mai.

Ho distrutto un milione di penne,
Prosciugato oceani d’inchiostro,
Usato il mio sangue,
Ma non è bastato,
Non ho il coraggio di spedirle.
Le mie mani sono piene di calli e di vesciche,
Tremano.
Ho pensato di tagliarle,
Per fermarmi,
Per non scriverti più,
Ma so che non basterebbe.
Il sangue diverrebbe calligrafia.
 
S.M.O.
Annunci

6 thoughts on “Ho consumato le dita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...