Rabbia

Scrivo poesie di notte,
Scrivo troppe parole.
Tra le mie mani la penna è un’arma
Che uccide, graffia e sanguina inchiostro.

Sento voci di rabbia,
Urla tra le righe.
Il tratto, forte, incide il foglio
Straziando la sua carne;

Dai miei occhi cadono
Lucide, perle nere:
Lacrime, che dipingono la carta,
Specchio del mio cuore.

Sento voci di rabbia
Riempiono la mente.
Vorticose passioni agitano
Il mio animo scuro.

Dal profondo
Nasce nera e sporca l’angoscia;
Lotto per scacciar via il mostro
Dai fogli e dal cuore.

Sento voci di rabbia,
Solo voci di rabbia,
Colpiscono come fendenti.
E dopo, solo vuoto.

Annunci

5 thoughts on “Rabbia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...