Recensione: Bon Iver – 22, A Million; per Music Coast To Coast

Eclettico. Questo è l’aggettivo giusto per descrivere l’approccio alla musica di Bon Iver. Vuol dire, parafrasando, essere in grado di prender spunti e ispirazione da più campi (artistico, filosofico, del pensiero) e riassumerli in qualcosa di nuovo.  Bon Iver, con l’eccellente voce di Justin Vernon, ha avuto fin dalle origini un approccio molto eclettico nei confronti della musica, riuscendo a sintetizzare in una musicalità nuova, l’elettronica, il folk, l’ambient e l’indie. 22, A Million è il nuovo disco, uscito il 30 settembre per Jagjaguwar, composto da 10 tracce per poco più di mezz’ora di ascolto. Tempo ridotto, certo, ma che viene sfruttato al millesimo.

Fin dal primo secondo della prima traccia si nota l’abilità vocale di Justin, amplificata dal buon uso di effetti e modulatori che ora la trasformano pulendola al massimo, ora la rendono robotica, ora la doppiano o triplicano in modo da creare armonie interessanti. Il risultato è una musicalità d’impatto, capace di reggere un intero brano senza l’utilizzo – o quasi – di altri strumenti, come in 715 – CRΣΣKS.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...