Pillole: Gli scrittori

Si sedette, silenzioso, al suo scrittorio. Innanzi a sé un foglio di carta bianca, era deciso ad iniziare il suo capolavoro, il libro, il volume che gli avrebbe dato la fama che credeva di meritare. Prese la piuma d’oca e con un gesto attento la intinse nel calamaio, sporcando la sua punta d’inchiostro. Pensò, spavaldo, di iniziare la sua storia: sarebbe stata un successo. Il suo volto era serio, non sorrideva. Pensò: “Scriverò qualcosa che piacerà a tutti”. Provò a scrivere le prime parole, ma ogni volta che la mano si avvicinava al foglio, la piuma gli scivolava di mano. Inesorabilmente.

Si sedette, silenzioso, al suo scrittorio. Innanzi a sé un foglio di carta bianca, era deciso ad iniziare il suo nuovo lavoro, il libro, il volume, che lo avrebbe appassionato, stremato, sfidato per i prossimi mesi. Prese la piuma d’oca e con un gesto attento la intinse nel calamaio, sporcando la sua punta d’inchiostro. Pensò, sorridendo, di iniziare la sua storia: l’avrebbe amata. Il suo volto era divertito. Pensò: “Scriverò qualcosa che mi piaccia”. Provò a scrivere le prime parole, e ogni volta che la mano si avvicinava al foglio, la piuma liberava fiumi di frasi e bellezza. Inesorabilmente.

Annunci

4 thoughts on “Pillole: Gli scrittori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...