Forse sono stato troppo tempo zitto.

Dopo l’ultima reazione italiana alla vignetta satirica di Charlie Hebdo ho finalmente accettato il fatto che questo paese non si salverà mai dalla sua continua, fortissima, inarrestabile, incoerenza.
Ma soprattutto non si salverà mai dai giornalisti sciacalli, non si salverà mai dagli “angeli ricostruttori”. Non si salverà mai dagli opinionisti e da coloro che non sono capaci di analizzare nemmeno 30 battute di un testo iconografico.

Io accetto la vignetta sul terremoto in Italia.
L’accetto perché è satira. Perché la satira c’è, ed è forte, estremamente forte. Non è contro le persone, i malcapitati del terremoto, ma è contro l’Italia, il sistema politico, i “ricostruttori” che su questa sciagura ci “mangeranno sopra” senza far nulla di concreto, come all’Aquila. Per questo gli italiani sono rappresentati come piatti del menù di una trattoria.
La vignetta è forte, e può far discutere, anche tanto. Può non piacere, può essere trovata di cattivo gusto, ma è satira e la satira è anche questo.

Forse si dovrebbe riflettere su altro e mettere in pratica quel famoso detto che ci invita a pensare prima di parlare.

Forse torno al silenzio ora, che è meglio. Chiedo venia se ho ferito la sensibilità altrui, ma per un attimo sentivo il bisogno di parlare.

Annunci

10 thoughts on “Forse sono stato troppo tempo zitto.

  1. Sarà pure satira, ma è una satira che fa schifo. Ho la libertà di dirlo così come loro, i francesi, si sono presi la libertà di offendere una Nazione, morti compresi, che non è la loro?
    Non l’accetto e non accetto nemmeno quell’altra di oggi: la mia casa l’ha costruita mio padre, ingegnere siciliano, e non la mafia.
    Marirò

    Liked by 1 persona

      1. e invece si parla per stereotipi e fasci d’erba.In mezzo può starci anche certa verità, ma in questo particolare caso la loro satira è davvero di basso livello. Nessuno si è permesso di fare ironia e sarcasmo sui morti di Nizza. Nemmeno charlie. Eppure sarebbe stato facile…gelatini, camioncini e vigili urbani con le palette abbassate…. Vabbè…mi scuso solo per averlo per un attimo pensato.

        Mi piace

      2. Ti sbagli, l’ironia è stata fatta anche su Nizza, sia da Charlie Hebdo sia da vignettisti italiani che di tutto il mondo. Il punto è questo, per quanto cruda possa essere la satira denuncia un sistema sbagliato, non prende in giro i morti.

        Mi piace

  2. Sono assolutamente d’accordo con te, fin quando si trattava di vignette su altri popoli tutti a difenderli e adesso …. bah come dice il mio disegno “dove andremo a finire? Sicuramente in un hashtag!” https://www.facebook.com/ArtBreakPanda/photos/br.AbphL1YEN-vNlDZlDP6zwgQwARnNhU2mlQapl_v_pTeb071FU7VkjqOGj2qCc1tntMbL9amRvMlp4q_1LzlnvtkpWbZWR-wgEfFXbfP5VYglc0bZKkh1YhlMIbdWz5yJ1i7TfCO50m75pU2F1WwPlWVSSTZ57mDDhXBVxw9CG3rHhcB0LmAAgzNjV1DSGtjG9Tg/1275010045843594/?type=3&theater

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...