Recensione: A Moon Shaped Pool – Radiohead; per mctc

C’è da dire che i Radiohead ne sanno eccome di marketing. Infatti, la band famosissima in tutto il mondo ha fatto molto parlar di sé in questi ultimi giorni, in attesa del loro nuovo disco, avendo fatto scalpore per la loro momentanea cancellazione dal mondo dei social e di internet più in generale. C’è anche da dire, ma sembra quasi superfluo, che i Radiohead ne sanno eccome di musica, e ne danno prova con questo ultimo lavoro di ben 11 tracce.

A Moon Shaped Pool, questo il titolo del disco numero nove, è un lavoro interessantissimo sia dal punto di vista compositivo e sonoro, sia dal punto di vista culturale e testuale. Secondo quantoafferma NME, il disco è composto da tracce che precedentemente esistevano ma che non avevano ancora trovato la propria forma finale in studio. Solo tre brani sugli undici registrati sono, effettivamente, inediti al 100%: Decks Dark, Glass Eyes e Tinker Tailer Soldier Sailor Rich Man Poor Man Beggar Thief.

La recensione continua su Music Coast To Coast

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...