Recensione: Il cielo di Bagdad – No Bad Days per MCTC

Il Cielo di Bagdad ci presenta, dopo una lunga attesa, il suo ultimo lavoro in studio intitolato No Bad Days. A dieci anni dall’esordio della band, dopo aver acquisito esperienza solcando palchi e trascorrendo giorni in studio, Il Cielo di Bagdad riparte con una nuova formazione, nuove idee e nuovo spirito.

No Bad Days, 11 tracce uscite il 29 gennaio per Bizarre Love Triangles, è un disco che ha sicuramente molte cose da dire e molte da dimostrare; soprattutto deve fare i conti con due dischi (di precedente uscita) e di grande bellezza.

Fin da subito l’impostazione del disco è improntata verso l’international-pop, con diverse sfumature ambient e un pizzico di post-rock. I suoni sono caratterizzati da una preponderante presenza elettronica: fanno da padrone synth brass, pattern, echo, e synth pad. L’intento è quello di creare atmosfere ampie, ovattate e inserirvi all’interno suoni diretti, precisi, bit standard ma accattivanti: un gioco di voci e suoni che si appoggiano come lettere d’inchiostro su un’immensa pagina bianca.

Nonostante la bravura del gruppo nella scelta del concept e del range di suoni, l’album non riesce ad essere completamente convincente. I suoi undici brani spaziano molto, differenziandosi in maniera evidente.

Tolta la prima traccia, Anywhere, Wherever, Evereywhere, più assimilabile ad un intro che ad un vero e proprio brano, parte il singolo Over The Sun, che subito si fa notare per le sue sonorità pop, eccessivamente marcate. Sulla stessa linea possiamo citareCome Back, che comunque resta un ottimo brano.

Il resto qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...