Io Sono un Clandestino

61349_1502061603449_1743664_n
Non sono solito farlo, ma lo farò lo stesso.
IO SONO UN CLANDESTINO.

Era il 2010, avevo 17 anni, avevo i capelli, non avevo la barba e per gioco ho aderito ad un progetto iniziato dai ragazzi di YaBasta RestiamoUmani.
Non potevo immaginare che cinque anni dopo questa foto e questo gesto potessero servire a qualcosa. Alessio Malinconico me lo ha ricordato. Magari si potesse lanciare un segno nuovamente, magari prendessimo in mano i cartelloni e riempissimo questo posto di segni. Magari.
Contro le barriere.

Forse non apparteniamo a questo mondo, forse siamo TUTTI estranei con un permesso di soggiorno.

Pensateci.

Annunci

3 thoughts on “Io Sono un Clandestino

  1. Il problema è che “clandestina” è una fase contingente (perché potenzialmente momentanea) e relativa (perché dipende dal punto di vista socio-politico), mentre ormai “clandestino” è diventato un’infezione: hai la (supposta) colpa di aver scelto una vita esposta ad essa fino a che non ti è entrata nel sangue e non ha provocato le cicatrici che ti rimarranno sempre addosso.
    Complimenti per il post e per il blog!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...